aglio aprile2020 05

A marzo 2019 è partito il progetto denominato “Orto condiviso di comunità” in collaborazione con l’Azienda agricola biologica S. Antonio Abate di Davide Casarini a Limidi di Soliera.

L’obiettivo esplicito del progetto è quello di avviare una coltivazione di ortaggi da agricoltura biologica, sui terreni messi a disposizione dell’azienda, da destinare agli utenti del Pane e le Rose.

L’obiettivo implicito invece è quello di coinvolgere i volontari e, gradualmente, anche gli utenti all’interno di un percorso condiviso incentrato sulla consapevolezza alimentare e sulla condivisione di percorsi comunitari.

A marzo 2019 sono state trapiantate circa 500 piantine di cipolla, i volontari hanno poi provveduto a mantenerle pulite dalle spontanee, e ad agosto si è proceduto con la raccolta, che complessivamente ha fruttato circa 100 kg di cipolle biologiche di ottima qualità.

Visto il successo dell’iniziativa si è deciso di estenderla anche al 2020, ampliando il numero di prodotti coltivati.

Tra ottobre 2019 e aprile 2020 sono stati messi a dimora circa 1800 bulbi di aglio. Sempre durante la primavera in corso sono state poi piantate circa 1000 piantine di cipolle, e 40 kg di patate da seme.

I volontari coinvolti nel progetto sono 7, e grazie a loro è stato possibile procedere con la semina e il diserbo dell'aglio. Mentre, a seguito del blocco delle attività dovute all'emergenza coronavirus, Davide Casarini ha provveduto a seminare le patate e trapiantare anche le nostre cipolle. Davide è attualmente il nostro unico partner nel progetto.

I prodotti una volta raccolta saranno messi a disposizione delle famiglie del Pane e le Rose.

Il racconto di una delle volontarie:
“Questo progetto è nato per dare agli utenti un prodotto biologico. L’anno scorso eravamo partiti solo dalle cipolle, mentre quest’anni avremo aglio, cipolle e patate. Noi speriamo che gli utenti siano felici di questa iniziativa.
Per noi volontari è un'occasione per passare del tempo insieme anche al di fuori delle normali attività del Pane e le Rose. Ci piace stare in mezzo alla natura e fare qualcosa di diverso dalla routine di tutti i giorni… specialmente nel periodo del Covid-19 per noi è stata una sorta di liberazione.”

Francesca Menegatti

aglio aprile2020 01

aglio aprile2020 02

aglio aprile2020 03

aglio aprile2020 04