Anna Severino 500Sono stata una delle prime volontarie del social market, posso dire di averlo visto nascere nel vero senso della parola.

Ho voluto iniziare a fare volontariato dopo aver cambiato lavoro, avevo più tempo e volevo fare qualcosa per gli altri. Ad oggi sono passati sei anni dal primo incontro con Alberto Battini che ha segnato l’inizio di questa bellissima esperienza.

Noi non siamo solo un gruppo di volontari, siamo riusciti a creare dei legami che vanno al di là dell’essere solamente colleghi, ci accomuna il fatto che guardiamo tutti nella stessa direzione: fare il meglio per il Pane e le Rose.

La cosa che mi da più soddisfazione è l’organizzazione delle fiere: creare oggetti con materiali di riciclo e vedere che le cose su cui abbiamo lavorato con tante risate e tanto amore vengono comprate non solo per la loro bellezza o utilità, ma per dare un aiuto a questa meravigliosa realtà... questo mi scalda il cuore.

Fare volontariato al social Market mi fa rendere conto di quanto sono fortunata rispetto ad altre persone.

Mi piace pensare di dare una parvenza di normalità nel ricevere aiuto a chi non riesce a viverla nella propria quotidianità.

Anna Severino