Prodotti per
l'igiene personale
e per la casa

GRAZIE!


 New1

banner cibo donne

macrobiota


sprechi

Il 2 agosto 2016 il Senato ha approvato in via definitiva il disegno di legge sulla donazione e la distribuzione di prodotti alimentari a fini di solidarietà sociale, già approvato dalla Camera.

scarica il testo della legge...


cosmesi

prodotti corpo

detersivi


 

copertinaVenerdì 26 giugno è stata portata a termine la prima raccolta 2020 dei prodotti dell'Orto Condiviso del Pane e le Rose.

L'orto è stato realizzato sui terreni messi a disposizione dall'Azienda agricola biologica S. Antonio Abate di Limidi. Nell'orto vengono coltivati alcuni prodotti che poi vanno a rifornire il social market di Soliera, al fine di garantire ai suoi utenti prodotti biologici e di altissima qualità!

Dopo la prima sperimentazione del 2019, quest’anno sono stati piantati aglio, patate e cipolle.

Proprio l’aglio è stato il protagonista della prima raccolta, resa possibile possibile grazie alla partecipazione di circa una quindicina di volontari. Fra questi c’erano non solo quelli del Pane e le Rose, ma anche i ragazzi di Carpi2030 e dei Fridays For Future di Carpi.

Grazie al loro impegno sono stati raccolti circa 100 kg di aglio!

L’aglio raccolto sarà disponibile nel social market per i nostri utenti: un prodotto sano, biologico e a km0!

Prossimamente a fargli compagnia ci saranno anche le patate e le cipolle. Le prime verranno raccolte nella seconda metà di luglio, mentre le seconde ai primi di agosto… vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi!

La partecipazione dei ragazzi di Carpi2030 e dei Fridays For Future a questo progetto è un aiuto importante di cui siamo davvero grati!

Di seguito la testimonianza di Federico Ferrari, uno dei ragazzi di Carpi2030 che ha partecipato alla nostra raccolta.

Venerdì 26 luglio siamo stati invitati presso l’Azienda agricola S.Antonio Abate di Davide Casarini a Limidi, per collaborare come volontari nel progetto di “Orto condiviso di comunità”.

Il progetto è partito a marzo 2019, in collaborazione con il Social Market “Il pane e le rose” della Cooperativa Sociale Eortè, con 2 obiettivi principali:

  • avviare una coltivazione di ortaggi da agricoltura biologica sui terreni messi a disposizione dall’azienda, da destinare agli utenti del Pane e le Rose;
  • coinvolgere i volontari e, gradualmente, anche gli utenti all’interno di un percorso incentrato sulla consapevolezza alimentare e sulla condivisione di percorsi comunitari.

Tra ottobre 2019 e aprile 2020 sono stati messi a dimora bulbi di aglio, cipolle e patate da seme.

Una meravigliosa collaborazione questa, fra la cooperativa sociale e l’azienda agricola biologica, che ci ha fatto vedere come si possa integrare divertimento, sostegno alla comunità locale e attenzione all’ambiente, con risultati coerenti con gli obiettivi preposti da progetto! 


Ma questa è solo una delle tante collaborazioni che l’azienda agricola S. Antonio Abate ha messo in piedi negli ultimi anni. Da tempo, infatti, collabora con altre realtà virtuose presenti nel nostro territorio, come il Micropanificio Mollica di Gianluca e Chiara, due giovani talenti carpigiani, o La Bottega di Leonida di Luca a San Marino di Carpi. 


Da dove viene il cibo che mangiamo, come è stato coltivato e fatto crescere, se le persone che lo hanno seminato e raccolto sono state rispettate e tutelate, come viene distribuito: sono tutte informazioni che molto spesso ci sfuggono nella frenesia della quotidianità, ma che sono sempre più importanti e determinano profondamente il nostro rapporto con il cibo. Anche la consapevolezza alimentare rappresenta un tassello fondamentale di quella riconversione ecologica che immaginiamo per le nostre città. 


Cosa aspettate ad andare a conoscere tutte queste magnifiche realtà che ci circondano? Il loro esempio ci aiuta a fare rete per collaborare tutti verso un obiettivo comune, lo stesso di Carpi2030: la salvaguardia del nostro pianeta a partire dalla nostra città.

Campagna

Davide

lavoro

Volontari

raccolto

gruppo