Il Social Market di Soliera è attivo come centro di raccolta di generi alimentari non deperibili e materiale sanitario di pronto soccorso a sostegno del popolo ucraino.

In Via Serrasina 93, il Mercoledì ore 8:00-12:30 e 14:00-18:00, il Venerdì e il Sabato ore 8:00-12:30.

L'elenco dei beni che è possibile conferire prevede alimenti a lunga scadenza (pasta, riso, farina, crackers, tonno e carne in scatola, biscotti, the e caffè solubile, latte a lunga conservazione, succhi di frutta, legumi in scatola e frutta secca, zucchero); prodotti di igiene personale (sapone, shampoo, salviette umide, bagnoschiuma); per i bambini (pannolini, omogeneizzati, latte in polvere); farmaci da automedicazione e dispositivi medici (mascherine, garze, guanti monouso, siringhe 5 ml, lacci emostatici, acqua ossigenata ed altri disinfettanti, cotone idrofilo, disinfettante per le mani…).

Per avere ulteriori informazioni sul materiale da donare si può chiamare il numero unico “volontari in rete terre d'argine” 059 4728738.

Per ulteriori informazioni riguardo alla propria disponibilità a fornire un alloggio ai profughi chiamare lo sportello dei servizi sociali dell'Unione al numero 059 8635288: dal Lunedì al Sabato tra le 8:30 e le 12:30, Martedì e Giovedì anche tra le 14:00 e le 16:30, oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Segnaliamo anche che l'Unione Terre d’Argine, insieme alle Farmacie aderenti, promuovono la campagna DONA UN FARMACO. Le popolazioni colpite da questa assurda emergenza hanno bisogno di tutto, dai cerotti, alle garze ai disinfettanti, e di altro e vario materiale sanitario. Presso le Farmacie del territorio dell'Unione delle Terre d'argine che aderiscono a questa campagna, è possibile donare materiale sanitario che sarà inviato come aiuto alla popolazione ucraina.

Al fine di garantire una corretta gestione di informazioni e attività si prega di fare riferimento ai contatti telefonici sopra indicati, e a non contattare la sede del Social Market.

emergenza ucraina